Very nope: Lomo LC-A+ e Street Candy ATM 400

Seconda prova per la Street Candy ATM 400, finita in una Lomo LC-A+ e portata a spasso al Castello di Legnano in un nuvoloso pomeriggio di febbraio.

A differenza della prima volta, ho optato per la classica LC-A+ che ha un’apertura di f/2.8; speravo di cavarmela nonostante il cielo fosse un po’ coperto e fosse tardo pomeriggio (e poi volevo assolutamente consumare della pellicola)… no, non ha funzionato, risultati disastrosi.

Questo giro avrei voluto utilizzare l’HC-110 ma non essendoci indicazioni per quel rivelatore, ho optato per il Rodinal (1+25).

Primo problema: sottoesposizione e cose mosse. A naso direi che ha deciso di scattare intorno all’1/15 o poco più, nonostante 400 ISO mi sembravano abbastanza, ma sai, ‘na Lomo, anche l’esposimetro sarà creativo…

Secondo problema: lo sviluppo. Allora, sono sicurissima di averlo fatto correttamente semplicemente perché nella tank insieme alla Street Candy ho sviluppato anche una T-MAX 400 scattata con la Rolleiflex e venuta perfettamente, ed ho fatto sviluppo per 1lt nonostante mi bastassero 800ml. Ho come il sospetto che la pellicola sia rovinata/difettosa, o almeno, il mio batch. Nella primo rullino scattato, in alcune foto, c’era un difetto simile ma molto molto attenuato. In questa serie invece si nota moltissimo.

Terzo problema: sono quasi certa che il pressa-pellicola della LC-A+ non gradisca molto le pellicole con il supporto sottile come la Street Candy e la Rollei (nelle foto di Colonia si vede eccome).

Sottoesposizione, emulsione strana e distorsione. Peggio non si poteva fare.

Senza titolo
Cielo anomalo

Continue reading “Very nope: Lomo LC-A+ e Street Candy ATM 400”

Analogica: ex Ospedale Neuropsichiatrico di Racconigi

L’ex ONP di Racconigi è stato il primo posto abbandonato in cui mi sono portata sia l’analogico che il digitale. Inutile dire che l’analogico mi ha divertito molto di più, finendo per fare foto in digitale non troppo curate.

Dopo aver parlato abbastanza estensivamente del complesso nel post dedicato al digitale, ecco qui la versione analogica della visita.

Tutte le foto sono state scattate con una Rolleiflex su Kodak Porta 400, sviluppate in casa con il Digibase.

Senza titolo
Uno dei piani superiori

Continue reading “Analogica: ex Ospedale Neuropsichiatrico di Racconigi”

MegaD’s Adventures: ex Ospedale Neuropsichiatrico di Racconigi

Finalmente mi prendo un attimo di tempo per fare un post sulla visita che fatta lo scorso Maggio all’ex ospedale psichiatrico di Racconigi, in provincia di Cuneo. La visita è limitata al padiglione Chiarugi, l’unico che al momento risultava “accessibile”.

Purtroppo ci sono capitata in un giorno piovoso e l’idea di fare un salto a visitare anche la Reggia di Racconigi è sfumata miseramente… un’ottima scusa per tornarci direi.

Racconigi – Via Ormesano, prima metà del XX secolo

Continue reading “MegaD’s Adventures: ex Ospedale Neuropsichiatrico di Racconigi”

EMULSIVE Secret Santa 2018

Lo scorso anno ho deciso di partecipare all’EMULSIVE Secret Santa, evento annuale natalizio organizzato da EMULSIVE.org, sito dedicato ai fotografi analogici.

Le pre-registrazioni sono partite ad agosto mentre le registrazioni pubbliche sono arrivate a novembre. Io mi sono iscritta già in agosto, sull’onda dell’auto-proclamato Diana Day (della serie, ogni scusa è buona per inventarsi un evento e srotolare pellicola!).

Come funziona

EMULSIVE Santa a round-robin gift exchange where players give and receive the gift of analogue photography, and make connections with photographers the world over.

Tramite il sito Elfster ci si iscrive al gift exchange ed entro i primi giorni di dicembre viene sorteggiata la persona a cui si dovrà fare un regalo e viceversa. La persona a cui dovrete farlo non sarà la stessa che lo fa a voi ovviamente.

Gli unici requisiti:

  • materiale relativo alla fotografia analogica
  • valore minimo 20$

Elfster consente di creare una wish list per dare un’idea al Secret Santa dei gusti e desideri della persona a cui si è stati abbinati.

Io ho inviato il mio regalo analogico nel Regno Unito circa un paio di settimane prima di Natale ma non è giunto per tempo. Ho inviato un libro dedicato alla camera oscura ed un paio di pellicole Kodak.

Continue reading “EMULSIVE Secret Santa 2018”

Luci di festa sui Navigli

Nel 2017 ho mancato clamorosamente l’appuntamento fotografico sui Navigli addobbati per il periodo natalizio ma quest’anno non ho fallito e mi sono presa una sera dopo il lavoro per fare qualche scatto (ed andare a mangiare al greco!).

La scelta di uscire una sera d’inverno in mezzo alla settimana è stata sicuramente una furbata. In giro non c’era nessuno a parte qualche turista ed anche i Navigli erano tutto tranne che affollati. Sono riuscita a fare le foto con estrema calma, smontando e rimontando cose.

Per la serata ho scelto di portarmi il Tokina 16-28, ed i Nikon 35 f/2D ed il 50 f/1.4D (acquistato da poco e non ancora testato). Con mio estremo disappunto, il Tokina non si è rivelato una scelta per niente saggia, era davvero troppo ampio per il contesto e l’unica foto che ha avuto senso fare con il Tokina è stato in Vicolo dei Lavandai:

Senza titolo
Vicolo dei Lavandai

Continue reading “Luci di festa sui Navigli”